TUMBLR

giovedì 27 agosto 2009

Discovery Science: Macchie Solari

Il sole ha poche macchie, gli esperti preoccupati. (Repubblica.it 26-08-2009)


Io questi esperti proprio non li capisco. Se il sole ha troppe macchie, tutti a preoccuparsi per gli effetti di una devastante tempesta solare. Se il sole ha poche macchie, tutti a proccuparsi per una possibile mini era glaciale. Se il sole sparisce cinque minuti dietro la luna, tutti a chiedersi se sia andato anche lui a giocare al superenalotto. Perché tutto questo allarmismo? Il mondo sta per finire? Per come siamo combinati non mi sembra che sia poi una cattiva idea.
Perché preoccuparsi di una tempesta magnetica che potrebbe distruggere tutti i nostri sistemi di comunicazione? Io l'ho sempre pensato che 400 Euro per un Iphone sono soldi buttati. Replicano gli esperti che questa tempesta magnetica vorrebbe dire anche la fine di tutto quello che è controllato dai computer, compresi i servizi elettrici, quelli idrici e di film porno sulla pay-tv. Significherebbe ripiombare nel medioevo!
A parte che in Vaticano non aspettano altro, c'è da dire che non sarebbe poi così male tornare ad apprezzare le giornate assolate, o un romantico cielo stellato, o le care vecchie epidemie di colera.
Adesso gli stessi catastrofisti disperati per le troppe macchie del sole, e che si erano già trasferiti in una grotta aspettando l'apocalisse magnetica, frignano preoccupati perché il sole non ha poi così tante macchie. Anzi, al momento ne ha meno di quante ne dovrebbe avere. Potrebbe quinsi arrivare una nuova era glaciale! Una notizia che letta ad Agosto, con 40 gradi all'ombra e il tuo soggiorno trasformato in un quadro di Dalì, non sembra così catastrofica.
Ma gli studiosi invece continuano a non essere mai contenti di quello che fa questo dannato Sole. Un po' come una prof. delle superiori: "Eh, signor Cosmo, suo figlio Sole è un ragazzo sveglio e intelligente, però non si applica. Potrebbe fare di più..."
Ora, a meno che non costruiscano una macchina in grado di dare schiaffoni sulla nuca del Sole, per "spronarlo" a fare di più, gli scienziati dovrebbero rassegnarsi e concentrare i loro sforzi su cose davvero importanti. Ad esempio inventare il teletrasporto.
Non è possibile che nel 2010 si debba ancora perdere tempo e denaro con aerei, areoporti e code ai metal detector per poter andare a fare un po' di sano turismo sessuale.

G.


***


AVVISO

Stiamo per tornare... avvisate la vostra ronda di quartiere.

***

3 commenti:

Alfa Beta ha detto...

"Sta" si scrive senza accento. Baci.

Prefe ha detto...

lol

MrG ha detto...

@ AlfaBeta

sono gli effetti devastanti della riforma Gelmini